........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Codice raccomandata 696: cosa contiene? #adessonews

Cosa deve fare chi riceve un avviso di giacenza? Cosa si intende per compiuta giacenza? Quali sono le regole per gli atti giudiziari?

Chi vive solo e si trova spesso fuori per lavoro avrà sicuramente conoscenza del tagliando bianco, simile a uno scontrino, che il portalettere lascia nella cassetta ogni volta che deve consegnare una raccomandata ma in casa non c’è nessuno a cui lasciarla. Chi vive in condominio può ovviare a questo problema delegando espressamente alla ricezione il portiere dello stabile; in tutti gli altri casi, non resta che recarsi all’ufficio postale dove la lettera si trova in giacenza. Con questo articolo vedremo cosa contiene la raccomandata con codice 696.

L’avviso di giacenza che lascia il postino all’interno della buca delle lettere riporta alcune indicazioni tra cui un codice che, comunemente, viene definito “codice raccomandata”. Le prime tre cifre di questa particolare sequenza servono a identificare il contenuto della busta che si trova in giacenza presso l’ufficio postale. Insomma: è come se il codice raccomandata costituisse un “antipasto” di ciò che contiene la lettera vera e propria. Detto ciò, cosa contiene il codice raccomandata 696? Scopriamolo insieme.

Cos’è il codice raccomandata?

Come anticipato in premessa, si definisce “codice raccomandata” la sequenza di numeri che si trova all’interno dell’avviso di giacenza, cioè di quel tagliando che il postino lascia quando non trova in casa il destinatario (o altra persona abilitata alla ricezione, come ad esempio il convivente o il portiere dello stabile).

A cosa serve il codice raccomandata?

Il codice raccomandata serve a identificare il contenuto della lettera che il postino ha cercato di recapitare ma che, per assenza del destinatario, ha dovuto lasciare in giacenza presso le poste.

Per la precisione, le prime tre cifre del codice raccomandata sono idonee a far comprendere al destinatario cosa potrebbe esserci all’interno della lettera che lo attende all’ufficio postale.

Per conoscere tutti i codici raccomandata, leggi l’articolo Avviso di giacenza raccomandata: codici per sapere che c’è dentro. Nel prosieguo, invece, vedremo cosa contiene la raccomandata con codice 696.

Codice 696: cosa contiene la raccomandata?

L’avviso di giacenza con codice raccomandata 696 indica una comunicazione inviata dall’Agenzia delle Entrate Riscossione oppure, più in generale, un sollecito di pagamento.

La raccomandata con codice 696 contiene quindi una richiesta di pagamento, in genere, proveniente direttamente dall’Agenzia delle Entrate, ad esempio per mancato pagamento del bollo auto oppure delle tasse dovute all’Erario.

Codice raccomandata 696: cosa fare?

Chi ha ricevuto un avviso di giacenza con codice raccomandata che inizia con le cifre 696 deve quanto prima recarsi all’ufficio postale per il ritiro della lettera che si trova in giacenza.

Di norma, la giacenza dura 30 giorni: ciò significa che il destinatario ha praticamente un mese di tempo per poter ritirare la raccomandata prima che venga resa definitivamente al mittente.

Il consiglio, tuttavia, è di non far trascorrere troppo tempo, in quanto ogni giorno che passa è un giorno sottratto alla possibilità di far analizzare la presunta cartella di pagamento a un legale (oppure ad altro esperto) al fine di proporre opposizione.

Chi non si reca a ritirare la raccomandata con codice 696 si espone al rischio concreto di subire un’esecuzione forzata (ad esempio, il pignoramento del conto o dello stipendio) senza nemmeno aver tentato di difendersi.

Come spiegheremo nel prossimo paragrafo, il destinatario che non si preoccupa di ritirare la posta in giacenza viene considerato comunque regolarmente messo a conoscenza della comunicazione, senza che poi questi possa lamentarsi di non aver effettivamente preso visione del contenuto della busta.

Compiuta giacenza: in cosa consiste?

Le raccomandate restano in giacenza presso l’ufficio postale per 30 giorni; trascorso questo termine, se il destinatario non si è recato alle poste portando con sé l’avviso di giacenza lasciatogli dal postino, vengono restituite al mittente, dando così luogo alla cosiddetta “compiuta giacenza”.

Per compiuta giacenza si intende l’atto ingiustificatamente non ritirato dal destinatario e, per questo motivo, correttamente notificato.

In altre parole, la compiuta giacenza realizza una vera e propria “finzione” di notificazione, in quanto per legge l’atto si intende regolarmente portato a conoscenza del destinatario anche se questi in realtà non ha mai aperto la busta.

Per evitare la compiuta giacenza, il destinatario deve recarsi presso l’ufficio postale entro 30 giorni da quando il postino gli ha lasciato nella buca l’avviso di giacenza.

Atti giudiziari: come funziona la compiuta giacenza?

Per gli atti giudiziari (cioè quelli spediti dal tribunale o dai privati mediante ufficiale giudiziario) le regole sono un po’ diverse.

Gli atti giudiziari restano in giacenza per 6 mesi, ma la compiuta giacenza si compie dopo appena 10 giorni da quando l’atto è stato depositato presso l’ufficio postale.

Per essere più precisi, quando il postino non trova in casa il destinatario deposita l’atto giudiziario alle poste, esattamente come farebbe per la normale raccomandata. Oltre a questa operazione, il portalettere deve inviare al destinatario una raccomandata informativa (che prende il nome di Comunicazione di avviso di deposito – CAD) per dirgli che l’atto si trova in giacenza alle poste.

La ricevuta di ritorno della raccomandata contenente l’atto giudiziario viene restituita al mittente decorsi dieci giorni dalla spedizione della CAD, invio che coincide con il giorno di deposito del plico nell’ufficio postale.

La compiuta giacenza dell’atto giudiziario si perfeziona decorsi i suddetti dieci giorni dal deposito.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.laleggepertutti.it/591505_codice-raccomandata-696-cosa-contiene”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.