........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Quote latte, arrivate le maxi multe agli allevatori bresciani #adessonews


di Valerio Morabito

Ad esempio un produttore di Calcinato che si è visto recapitare un atto di pignoramento di oltre 28 mila euro. Copagri Lombardia sta discutendo con l’Agenzia delle entrate per trovare una soluzione al problema, ma nello stesso tempo non sono escluse manifestazioni di protesta a Milano

Un’azione dimostrativa a Milano. Nel corso di una riunione che si è tenuta nella serata del 4 agosto a Montichiari, i vertici di Copagri Lombardia e del mondo della zootecnia hanno iniziato a valutare se organizzare una protesta nel capoluogo lombardo invece che a Brescia, dove si sarebbe dovuta svolgere nella giornata di ieri. Manifestazione che è stata «sospesa» sia per le limitazioni imposte dalla Questura che per il delicato confronto in atto con i vertici dell’Agenzia delle entrate. Si tratta delle conseguenze dei pignoramenti di conti correnti e ipoteche sulle proprietà degli allevatori. Tra questi diversi vivono e lavorano in provincia di Brescia. Come un produttore di Calcinato che si è visto recapitare un atto di pignoramento per crediti verso terzi di oltre 28 mila euro. Mentre un allevatore di Gottolengo è stato raggiunto da un pignoramento dei suoi veicoli di oltre 191 mila euro. E un allevatore di Comezzano Cizzago ha trovato nella cassetta delle lettere la missiva dell’Agenzia delle entrate con una intimazione di pagamento da oltre 768 mila euro.

In un contesto così delicato, dove stanno arrivando a raffica i pignoramenti dei conti e le ipoteche , il presidente di Copagri Lombardia Roberto Cavaliere ha alzato la voce: «Le stalle sono ormai allo stremo e non riescono più a far fronte alle spese necessarie per l’alimentazione degli animali e ai costi di produzione per il latte. Così rischiamo di far scomparire un terzo degli allevamenti lombardi, dai quali dipende circa la metà della produzione lattiero-casearia italiana». Senza ombra di dubbio si tratta di una situazione complessa che si trascina dagli anni ‘80 e ha coinvolto migliaia di allevamenti. L’ultimo paragrafo di questa storia è stato scritto in questi giorni, quando l’Agenzia delle entrate ha inviato le cartelle esattoriali a 5 mila allevamenti per recuperare 1,2 miliardi di multe pregresse sugli sforamenti delle quote latte. Molti dei proprietari colpiti dai pignoramenti sono bresciani, i quali oltre alle difficoltà del periodo dovute alla crisi idrica e all’aumento dei costi a causa del conflitto in Ucraina, devono fronteggiare anche queste cartelle esattoriali proibitive. Nel frattempo prosegue il dialogo tra i vertici della zootecnia lombarda e l’Agenzia delle entrate. La sospensione della manifestazione di Brescia non è stata un caso, visto che nelle ultime ore si sarebbe aperto uno spiraglio per la sospensione dei pagamenti.

«È chiaro — ha aggiunto Roberto Cavaliere — che a questo punto il Governo deve prendere in mano la questione ed emanare una nuova legge a rettifica di tutte le multe comminate dal 1995 a oggi anche perché, stando alle nostre stime, il ricalcolo porterebbe a una riduzione del 50% degli importi dovuti». Tutto ciò non esclude future proteste a Milano da parte di tutti gli allevatori lombardi: «La sospensione — ha concluso il presidente Roberto Cavaliere — non va certamente a chiudere lo stato di agitazione degli allevatori che da tempo scontano i drammatici effetti di una congiuntura negativa legata alla gestione delle quote latte e ai rincari dell’energia. Lo stop alla protesta è arrivato al termine di una lunga riflessione, durante la quale gli allevatori hanno concordato sulla necessità di far prevalere il senso di responsabilità».

5 agosto 2022 (modifica il 5 agosto 2022 | 16:52)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://brescia.corriere.it/notizie/cronaca/22_agosto_05/quote-latte-arrivate-maxi-multe-allevatori-bresciani-cba60da2-13fe-11ed-b6a5-63d0cdb2c0c3.shtml?refresh_ce”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.