........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Il fisco si tuffa in piscina #adessonews


piscina

L’intelligenza artificiale aiuta a scovare le piscine abusive, in Francia raccolti 10 milioni di euro di extra-gettito dalle imposte sulla casa. Grazie all’esperimento lanciato nell’ottobre del 2021 (si veda ItaliaOggi del 13/8/2021), in 9 dipartimenti francesi sono state individuate 20.356 piscine non dichiarate. E questo è solo l’inizio. Il ministero dell’economia francese, nello specifico la Direzione generale delle finanze pubbliche (DGFiP), ha infatti annunciato che il sistema per scovare le piscine abusive sarà gradualmente esteso a tutti i dipartimenti francesi a partire da settembre, generando un potenziale gettito di ulteriori 40 milioni di euro entro il 2023. Per momento il sistema sarà utilizzato per le piscine, ma il DGFiP vorrebbe che lo strumento fosse ottimizzato per individuare altre forme di costruzioni sommerse, come, ad esempio, annessi, verande o grandi casette da giardino. Dei 10 milioni di euro recuperati, 5,7 milioni sono stati incassati per sanare la mancata tassazione degli anni precedenti, mentre 4,1 milioni sono stati versati in merito all’imposta sugli immobili del 2022. L’esperimento denominato “Innovative Land”, condotto con la società di consulenza Capgemini, si è basato sullo sviluppo di un software in grado di elaborare vedute aeree per confrontarle con i dati catastali. Il ministero dell’economia ha inoltre utilizzato Google per la fornitura di infrastrutture cloud, hosting e dei servizi per lo sviluppo del modello di intelligenza artificiale. L’algoritmo ha permesso di estrarre i contorni delle piscine e degli edifici dalle immagini aeree dell’Istituto nazionale per l’informazione geografica e forestale (Ign). Il software ha poi verificato se le piscine e gli edifici rilevati erano correttamente dichiarati e quindi tassati. In caso contrario, a seguito di una verifica umana da parte di un funzionario del fisco, il proprietario della piscina è stato invitato a regolarizzare la propria situazione. I primi 9 dipartimenti interessati (su un totale di 96 della Francia continentale) sono stati quello delle Alpi Marittime, Var, Bocche del Rodano, Ardèche, Rodano, Alta Savoia, Morbihan, Maine-et-Loire e Vandea. Ed è in quello delle Bocche del Rodano (capoluogo Marsiglia) che il fisco ha rilevato il più alto numero di piscine sommerse (7.244) per 4,3 milioni di euro, davanti al Var (3.809) per 2 milioni e l’Ardèche (2.575) per 800 mila euro. In Francia, tutte le piscine devono essere dichiarate, fuori terra o interrate in quanto vanno ad incidere sul valore catastale dell’immobile necessario poi a calcolare le imposte sulla proprietà. Per la realizzazione dell’algoritmo tra il 2021 e il 2023, sono stati spesi più di 24 milioni di euro. Pertanto, le risorse impegnate per l’implementazione dovrebbero essere coperte a partire dal secondo anno di utilizzo.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.italiaoggi.it/news/il-fisco-si-tuffa-in-piscina-2575234”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

>

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.