........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Cartelle esattoriali: rischio di ipoteca prima casa #adessonews

Entra in vigore il D.lg. 146/2021 riguarda la non impugnabilità degli estratti di ruolo tributari.

Vediamo di spiegare in maniera semplice ma approfondita cosa cambia nell’ambito delle cartelle esattoriali andando a comprendere la portata della modifica introdotta dall’art. 3-bis nell’iter di conversione del D.lg. 146-2021.

La richiesta dell’estratto di ruolo prima delle modifiche

Fino a dicembre 2021 il contribuente, inteso come azienda o privato, che si recava presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate e Riscossione (ex. Equitalia) poteva richiedere un estratto di ruolo.

Tale documento non è altro che un elenco delle cartelle esecutive notificate al contribuente negli ultimi 20 anni, secondo lo storico di Agenzia delle Entrate e Riscossione.

Molto spesso ci si rendeva conto, dall’estratto di ruolo, che molte cartelle non erano state mai notificate e pertanto venivano segnalate come “notificate” nell’estratto di ruolo e ci si poteva opporre, per esempio, per “difetti di notifica”.

Nel diritto tributario italiano vige il principio della piena conoscenza dell’atto impositivo, per cui il contribuente al quale non fosse stata correttamente notificato la cartella, poteva eccepirne la nullità. Con tutte le conseguenze del caso, i ruoli sottostanti andavano prescritti, la cartella veniva annullata e si poteva avere diritto anche a rimborsi nel caso in cui facessero parte di un rateizzo precedentemente predisposto da Agenzia delle Entrate e Riscossione.

La nuova normativa prevista dal D.lg. 146-2021

Da Dicembre 2021 con la conversione del D.lg. non è più possibile impugnare gli estratti di ruolo tributari come atti autonomi.

Nel pratico: quando arriva una cartella notificata al contribuente, un vero e proprio atto esecutivo, si ha diritto ad impugnarla per un termine ordinario massimo di 60 giorni oppure non si potrà mai più impugnare.

Nel caso in cui il contribuente non fosse a conoscenza di questo ruolo (potrebbe essergli stata notificata in maniera errata) non è più possibile procedere con l’impugnazione.

In poche parole: se il privato cittadino non riceve alcuna notifica (non riceve la posta, o ha cambiato indirizzo) ma contestualmente dall’estratto di ruolo è presente una notifica di Agenzia delle Entrate e Riscossione con dicitura “codice notificato”; lo stesso ne verrà solamente a conoscenza quando troverà ipoteca iscritta sull’immobile di proprietà (legittimata anche sulla prima casa per debiti superiori a 20.000€ e iscritta per il doppio matematico del valore delle cartelle, leggi il nostro articolo dedicato: Pignoramento prima casa: guida completa per difendersi).

Oltre all’ipoteca prima casa, Agenzia delle Entrate e Riscossione potrà ricorrere a fermi amministrativi sull’auto, procedere con pignoramenti presso terzi (per liberi professionisti ed imprese) oppure con pignoramento sui conti correnti dei contribuenti.

Cartelle esattoriali iter di notificaCartelle esattoriali iter di notifica

L’iter di notifica

L’iter di notifica è un iter rituale, che deve rispettare determinate regole. Non vale solo il principio che se il contribuente non riceve la cartella non è correttamente notificata. Possono spesso verificarsi situazioni in cui la si riceve correttamente ma l’iter di notifica non è stato espletato in maniera corretta, quindi è nulla la notifica, di conseguenza diventa nulla la cartella.

Ora, se non viene notificato il contribuente, può essere iscritta l‘ipoteca prima casa senza che quest’ultimo ne sia a conoscenza. Questa modifica di dicembre 2021 è alquanto importante perché ci porta a prevedere tra qualche anno, un numero crescente di ipoteche su sempre più immobili. Tali immobili potranno essere venduti all’asta da Agenzia delle Entrate e Riscossione senza che il privato ne sappia nulla.

La pronuncia della Cassazione

Nella giornata di 06/09/2022 la Corte di Cassazione si è pronunciata dicendo che a tale principio si applica la validità anche retroattiva.

In concreto cosa significa? Tutte le cause incardinate presso tutte le commissioni tributarie che impugnavano gli estratti di ruolo di primo e secondo grado saranno dichiarate inammissibili in quanto la nuova disposizione ha valenza interpretativa e quindi si applica retroattivamente, andando ad incidere anche sulle posizioni precedenti l’entrata in vigore del D.lg. 146/2021 .

Impatto futuro della norma

é facile prevedere che a seguito di questo privilegio di notifica normato a fare dell’agenzia entrate riscossione, diventerà più frequente il caso di prime case che saranno sottoposte ad ipoteca senza che i contribuenti siano messi a conoscenza delle cartelle esattoriali che hanno portato all’ipoteca. O meglio, senza mai averne la possibilità di eccepirne la notifica perché paradossalmente se una cartella non viene notificata singolarmente, ma risulta notificata dall’estratto di ruolo, risulta da oggi comunque valida, anche se antecedente al D.lg. 146/2021 .

chi siamo img1chi siamo img1

Hai bisogno di aiuto?

Piano Debiti ti offre una consulenza professionale che ti aiuta in caso di sovraindebitamento. Analizziamo gratuitamente la situazione debitoria e ti aiutiamo ad uscirne al meglio, consigliandoti la strada migliore da seguire.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://pianodebiti.it/cartelle-esattoriali-rischio-di-ipoteca-prima-casa/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.