........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Quanto costa far funzionare e caricare un’auto elettrica #adessonews

Non tutti i veicoli elettrici sono uguali in termini di consumi energetici e costi.

getty

Sebbene siano più economici da utilizzare rispetto alle loro controparti ad alimentazione convenzionale, alcuni veicoli elettrici faranno risparmiare ai loro proprietari più soldi bypassando le pompe del carburante rispetto ad altri. Il più frugale in questo senso può costare ai proprietari una media di $ 500 all’anno per guidare per 15,000 miglia, in base al loro consumo energetico stimato in circostanze ideali, mentre può essere il doppio con i modelli meno efficienti.

Come con qualsiasi tipo di veicolo, più grande e pesante è un veicolo, maggiore è l’energia necessaria per mettersi in movimento e rimanere in movimento, e potresti aver notato che molti dei veicoli elettrici odierni, e in particolare i camioncini alimentati a batteria che arrivano lungo la strada, sono corse abbastanza grandi che sono ulteriormente appesantiti da quelli che sono pacchi batteria pesanti.

Ad aggravare ulteriormente la questione c’è il fatto che i veicoli elettrici funzionano in modo meno efficiente a velocità autostradale rispetto a quanto lo siano in città e consumano la carica della batteria più velocemente a temperature estreme; questo può essere compreso tra il 25 e il 40 percento in meno di miglia con una carica quando fa freddo con il riscaldatore acceso. Allo stesso modo un camion elettrico o un SUV passerà attraverso i kilowatt a una velocità più rapida quando rimorchia una barca o un rimorchio. E la lettura dell’indicatore dello stato di carica diminuisce rapidamente ogni volta che i conducenti spingono il pedale dell’acceleratore a fondo per sfruttare la coppia istantanea di un veicolo elettrico per lanci simili a un razzo.

Ecco un elenco delle 10 auto elettriche più efficienti in base alle loro valutazioni “MPGe” equivalenti e al loro costo annuale per guidare 15,000 miglia nell’uso combinato di città e autostrada, secondo l’Environmental Protection Agency, basato sull’elettricità a una media nazionale di $ 0.13 per kilowattora.

  1. Tesla Model 3: 132 MPGe (costo del carburante annuale di $ 500)
  2. Aria lucida: 131 MPGe ($ 500)
  3. Tesla Model Y: 129 MPGe ($ 500)
  4. Hyundai Kona: 120 MPGe ($ 550)
  5. Chevrolet Bolt EV: 120 MPGe ($ 550)
  6. Tesla Model S: 120 MPGe ($ 550)
  7. Toyota bZ4X: 119 MPGe ($ 550)
  8. Kia EV6: 117 MPGe ($ 550)
  9. Chevrolet Bolt EUV: 115 MPGe ($ 550)
  10. Hyundai Ioniq 5: 114 MPGe ($ 600)

E questi sono i “divoratori di kilowatt” che consumano più energia, in base alle loro valutazioni EPA, con le finiture applicabili annotate:

  1. Audi e-tron S: 63 MPGe (costo del carburante annuale di $ 1,000)
  2. Audi e-tron S Sportback: 65 MPGe ($ 1,000)
  3. Ford F-150 Lightning Platinum: 66 MPGe ($ 1,000)
  4. Rivian R15: 69 MPGe ($ 950)
  5. Porsche Taycan Turbo S: 70 MPGe ($ 950)
  6. Rivian R1T: 70 MPGe ($ 950)
  7. BMW iX M60: 77 MPGe ($ 850)
  8. BMW i4 M50 Gran Coupé: 80 MPGe (850)
  9. Prestazioni Ford Mustang Mach-E GT: 82 MPGe ($ 800)
  10. Ricarica Volvo XC40: 85 MPGe ($ 750)

Indipendentemente dal veicolo elettrico scelto da un determinato guidatore, la ricarica a casa costerà molto meno rispetto alle stazioni di ricarica pubbliche, che rimangono poche e lontane tra loro rispetto alle stazioni di servizio. Possono essere caricati tramite prese a muro standard da 110 volt, note nel settore come ricarica di livello 1, ma possono essere necessarie fino a 30 ore per rifornire completamente un modello a portata estesa utilizzando questo metodo.

Un modo migliore per farlo è spendere diverse centinaia di dollari per fare in modo che un elettricista installi una linea dedicata a 240 volt in garage insieme alle cosiddette apparecchiature di ricarica di livello 2. Non è economico, ma i costi iniziali aggiunti ripagheranno in termini di tempi di ricarica molto più rapidi. La ricarica di livello 2 aggiunge circa 20 o 30 miglia o più all’ora, anche se i tempi di ricarica possono allungarsi quando la temperatura diventa fredda. La maggior parte dei veicoli elettrici può essere rifornita durante la notte tramite apparecchiature di livello 2, che possono ottenere uno sconto per prelevare energia dalla rete nelle ore non di punta, a seconda del fornitore. Alcuni stati offrono programmi per aiutare a rendere più conveniente l’installazione di una stazione di ricarica domestica e Chevrolet sta attualmente raccogliendo il conto per coloro che acquistano un nuovo Bolt EV o Bolt EUV.

Secondo l’EPA fueleconomy.com sito web, costerà a un proprietario $ 3.84 guidare una Chevrolet Bolt EUV del 2022 per 100 miglia alle suddette tariffe elettriche medie. In confronto, percorrere le stesse 100 miglia in un SUV Chevrolet Trailblazer subcompatto alimentato a gas che ottiene 28 mpg costerà circa $ 13.40 a costi medi del carburante.

Si noti che le cifre citate sono medie nazionali per elettricità e benzina, con entrambe variazioni, spesso in modo significativo, da uno stato all’altro. Il sito Web dell’EPA consente agli utenti di personalizzare le stime con le tariffe locali per kilowattora come indicato sulla bolletta elettrica. Secondo il sito web ScegliEnergy.com, i residenti delle Hawaii pagano di più per l’elettricità nella nazione a $ 0.45 per kilowattora, seguiti da California ($ 0.29), Connecticut ($ 0.25), Maine ($ 0.24) e Alaska ($ 0.24). L’elettricità è più economica in Idaho ($ 0.11), Montana ($ 0.12) e North Carolina ($ 0.12).

L’American Council for an Energy Efficient Economy (ACEEE) sostiene a calcolatrice interattiva per fogli di calcolo che possono aiutare gli acquirenti e i proprietari di veicoli elettrici a calcolare i costi operativi nei loro stati e confrontarli con modelli equivalenti con alimentazione convenzionale. Purtroppo il calcolatore dell’ACEEE non tiene conto delle tariffe ridotte che possono essere applicate per la tariffa ridotta o per le variazioni stagionali della rete elettrica, ma è valido per il confronto.

La tariffazione pubblica, d’altra parte, è un’opzione molto più costosa e spesso meno affidabile. Le stazioni di veicoli elettrici pubblici supportano la suddetta ricarica di livello 2 o la ricarica di livello 3, chiamata anche ricarica rapida CC. Troverai anche alcune stazioni che offrono entrambi i tipi. Sono generalmente installati in parcheggi al dettaglio, parcheggi pubblici e concessionarie di auto nuove nelle o vicino a città più grandi, nonché in molti parchi nazionali e punti vicino a trafficate autostrade interstatali. I proprietari di veicoli elettrici possono localizzare stazioni di ricarica ovunque negli Stati Uniti tramite più siti Web e app per smartphone.

Il suddetto Livello 2 rimane il tipo più diffuso di ricarica pubica e, data la sua velocità di carica, è meglio per “ricaricare” la batteria di un veicolo elettrico mentre si fa la spesa, si cena o si fanno commissioni (soprattutto perché alcuni punti vendita limitano il parcheggio a sole due ore) .

Un’alternativa più rapida consiste nell’utilizzare una stazione di livello 3, chiamata anche DC Fast Charging. La ricarica di livello 3 può portare la batteria di un determinato veicolo elettrico fino all’80% della sua capacità in circa 30-45 minuti, a seconda del modello e del livello di carica. Alcuni veicoli elettrificati, come la Porsche Taycan, possono sfruttare tempi di ricarica più rapidi, ma solo tramite una manciata relativa di stazioni appositamente attrezzate. I proprietari di veicoli elettrici che pianificano un viaggio su strada vorranno pianificare un percorso basato sull’accesso alle stazioni di ricarica rapida DC e, soprattutto, sperare che siano disponibili e funzionanti quando necessario.

Anche in questo caso, i costi per l’utilizzo della ricarica pubblica variano da uno stato e dalla rete di ricarica all’altro, con quest’ultima che include ChargePoint, EVgo, Electrify America e la rete Supercharger di Tesla. Alcuni caricatori di livello 2 rimangono gratuiti, a seconda della posizione e della rete, ma tutte le unità di livello 3 richiedono il pagamento, di solito tramite carta di credito per transazione o in anticipo. Alcuni stati consentono alle reti di addebitare i clienti in base ai kilowattora (kWh) di elettricità utilizzata, mentre altri richiedono ai fornitori di raccogliere su base al minuto.

Ad esempio, la rete Electrify America costa $ 0.43 per kilowattora nella maggior parte degli stati che consentono la ricarica rapida CC con quella formula (è $ 0.31 più una tariffa mensile di $ 4.00 per i membri “Pass+”). Negli stati che determinano i costi di addebito in base al tempo, essere connessi può costare fino a $ 0.32 al minuto. Secondo i dati dell’EPA, il veicolo elettrico medio utilizza 34.7 kilowatt all’ora per percorrere 100 miglia, il che si traduce in $ 15 alla tariffa per kilowatt sopra, contro meno di $ 4.00 con la ricarica domestica. Supponendo che ci vogliano circa quattro galloni di gas per percorrere la stessa distanza, costerebbe al proprietario medio di un’auto a combustione interna all’incirca l’importo per la benzina all’attuale media nazionale di $ 3.70 per gallone per il grado normale.

Naturalmente, il consumo di energia è solo una parte dei costi complessivi di proprietà di un veicolo elettrico. Abbiamo confrontato i prezzi di acquisto anticipati in un post precedente e esamineremo come si comporta l’attuale raccolto di veicoli elettrici in termini di assicurazione, manutenzione, riparazione e ammortamento, nonché intervalli operativi, nelle rate future.

Fonte: https://www.forbes.com/sites/jimgorzelany/2022/09/15/by-the-numbers-what-it-costs-to-run-and-charge-an-electric-car/

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://it.bitcoinethereumnews.com/economy/what-it-costs-to-run-and-charge-an-electric-car/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.