........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Magazzino o deposito in Vendita #adessonews

Modalità di presentazione delle offerte. L’offerta analogica, in bollo da € 16,00, unitamente alrelativo assegno per la cauzione, dovrà essere depositata in busta chiusa, priva di qualsiasi segno diidentificazione, a pena di inefficacia, entro le ore 13:00 del giorno 17 ottobre 2022, presso ildomicilio eletto del Professionista delegato Notaio Letizia Russo, in Palermo, via Mariano Stabile n.139.A tal fine si rende noto che il deposito potrà essere effettuato presso il domicilio eletto del NotaioLetizia Russo, in Palermo, via Mariano Stabile n. 139, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 dei giorniferiali, con esclusione del sabato. Resta inteso che nell’ultimo giorno utile per la presentazionedelle offerte, il deposito potrà essere effettuato dalle ore 09:00 fino alle ore 13:00.L’ingresso in studio per il deposito della busta contenente l’offerta non sarà consentito ai soggettisprovvisti della mascherina protettiva che dovrà essere procurata a cura degli stessi, primadell’ingresso in studio, e che dovrà essere regolarmente indossata per l’intera durata della permanenzaall’interno dei locali.A cura dell’addetto alla ricezione dell’offerta, saranno annotati sulla busta il nome, previaidentificazione, di chi materialmente provvede al deposito, la data della presentazione della busta, ilnome del professionista delegato alle operazioni di vendita, la data fissata per l’esame delle offerte.L’offerta, in bollo da € 16,00, irrevocabile ai sensi dell’art. 571 c.p.c., dovrà specificare:- l’ufficio giudiziario presso il quale pende la procedura, l’anno e il numero di ruolo generale dellaprocedura;- le generalità dell’offerente con l’indicazione, se persona fisica, del codice fiscale, stato civile e, seconiugato, regime patrimoniale, ovvero denominazione, sede legale, partita IVA e identificazione dellegale rappresentante se società o altro ente;- la descrizione, i dati catastali e il numero del lotto dell’immobile per il quale l’offerta è proposta;- l’indicazione del prezzo offerto, che a pena di inefficacia non potrà essere inferiore di oltre un quartorispetto al prezzo di vendita indicato e, pertanto, dell’offerta minima valida indicata nel presenteavviso;- il modo e il tempo del pagamento del prezzo che non potrà essere superiore a giorni 120;- l’impegno a corrispondere, sempre entro 120 giorni, un importo pari al 15% del prezzo di acquisto,quale somma forfettariamente determinata, salvo diversa quantificazione e salvo conguaglio, per lepresumibili spese di trasferimento;- la dichiarazione di residenza o l’elezione di domicilio nel Comune di Palermo. In mancanza lecomunicazioni saranno effettuate presso la Cancelleria della sezione esecuzioni immobiliari delTribunale di Palermo;- l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima, del presente avviso di vendita,dell’ordinanza di delega nonché di conoscere lo stato di fatto e di diritto del bene così comedesumibile dal fascicolo processuale, dispensando gli organi della procedura dalla produzione siadella certificazione di conformità degli impianti alle norme sulla sicurezza che dellacertificazione/attestato di qualificazione energetica, con manifestazione della volontà di provvederedirettamente a siffatte incombenze;- ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta.L’offerente dovrà allegare:- assegno circolare o vaglia postale non trasferibile intestato a “PROC ESECUTIVA 826/94” conindicazione del lotto per il quale si presenta l’offerta pari ad almeno il 10% del prezzo offerto;- se persona fisica, copia del documento d’identità in corso di validità e del codice fiscale;- se persona fisica coniugata in regime di comunione dei beni, fotocopia del documento d’identità incorso di validità e del codice fiscale del coniuge;- se società o altro ente, visura camerale aggiornata dalla quale risulti la vigenza e i poteri dirappresentanza dell’offerente, nonché copia del documento di identità in corso di validità del legalerappresentante; nel caso in cui la società non abbia nell’oggetto sociale l’acquisto di beni immobili,sarà necessaria la produzione del verbale di assemblea di delibera alla presentazione di offerta diacquisto e partecipazione ad eventuale gara;- se si tratta di offerta presentata nell’interesse di un minore, inabilitato o interdetto, dovrà essereallegata l’autorizzazione del Giudice Tutelare o dell’Autorità Giudiziaria competente.L’offerta sarà inefficace se perverrà oltre il termine perentorio indicato nel presente avviso, se ilprezzo offerto è inferiore di oltre un quarto rispetto al prezzo di vendita (offerta minima efficace)sopra indicato e nel caso di cauzione non versata o versata in modo e/o entità difforme.L’offerta di acquisto è irrevocabile ai sensi dell’art. 571 c.p.c..Nel caso in cui più soggetti vorranno partecipare, ciascuno pro quota, alla vendita di un unico lotto,dovrà essere presentata un’unica offerta con l’indicazione della quota e del diritto per il quale ciascunofferente partecipa.Nell’ipotesi di mancata aggiudicazione, la cauzione verrà restituita all’offerente non aggiudicatariomediante la riconsegna dell’assegno depositato presso lo studio del Professionista delegato.4) Istanze di assegnazioneOgni creditore, nel termine di dieci giorni prima della data fissata per la vendita, può presentareistanza di assegnazione, per sé o a favore di un terzo, a norma degli articoli 588 e 589 c.p.c. per ilcaso in cui la vendita non abbia luogo. L’istanza di assegnazione deve contenere l’offerta di pagamentodi una somma non inferiore a quella prevista nell’art. 506 c.p.c. ed al prezzo base stabilito perl’esperimento di vendita per cui è presentata (cioè non inferiore alle spese di esecuzione ed ai creditiaventi diritto di prelazione anteriori a quello dell’offerente, somma che potrebbe essere superioreanche al prezzo base fissato per l’esperimento della presente vendita). Il creditore che è rimastoassegnatario a favore di un terzo deve dichiarare, nei cinque giorni dalla pronuncia del provvedimentodi assegnazione ovvero dalla comunicazione, il nome del terzo a favore del quale deve esseretrasferito l’immobile, depositando la dichiarazione del terzo di volerne profittare. In mancanza, iltrasferimento è fatto a favore del creditore.5) Celebrazione della venditaIl giorno 18 ottobre 2022, alle ore 10:15, in Palermo, via Mariano Stabile n. 139, piano quarto,procederà alla vendita senza incanto, nel rispetto dell’ordinanza di delega e della normativaregolamentare di cui all’art. 161 ter disp. att. c.p.c..Il professionista delegato procederà all’apertura delle buste.Si precisa che sarà cura del professionista delegato verificare la validità delle offerte presentate, ancheper quanto attiene alla cauzione versata, la completezza della documentazione richiesta e procederealla successiva abilitazione di ciascun offerente alla partecipazione alla vendita.Qualora, in base a quanto disposto dall’art. 161-bis disp. att. c.p.c.., sia stato richiesto il rinvio dellavendita, lo stesso può essere disposto solo con il consenso del creditore procedente e dei creditoriintervenuti nonché degli offerenti che abbiano prestato cauzione ai sensi dell’art. 571 c.p.c., consensoche deve essere manifestato in modo espresso non oltre il momento dell’inizio della vendita e nonprima dell’apertura delle offerte al fine dell’identificazione dell’offerente. Il delegato è, altresì,autorizzato a sospendere la vendita solo previo provvedimento in tal senso emesso dal Giudicedell’esecuzione e a non celebrare la vendita quando il creditore procedente e i creditori intervenutiabbiano espressamente rinunciato all’espropriazione con atto scritto previamente depositato incancelleria.Si sottolinea che l’istanza di sospensione volontaria della procedura esecutiva, a norma dell’art. 624-bis c.p.c., è ammissibile soltanto se proposta almeno venti giorni prima della scadenza del termineper il deposito delle offerte di acquisto.Per quanto non espressamente riportato nel presente avviso si fa riferimento a quanto previsto dallanormativa vigente in materia e alle Circolari dei Giudice dell’Esecuzione, che si danno per conosciutedall’offerente/aggiudicatario/assegnatario.§§§§In caso di pluralità di offerte valide e/o efficaci, il professionista delegato inviterà in ogni caso tuttigli offerenti a una gara sull’offerta più alta, partendo come prezzo base dal valore dell’offerta piùalta. Ai fini dell’individuazione della migliore offerta, il Delegato si atterrà ai seguenti criteri, inordine graduato: miglior prezzo offerto; entità della cauzione; i tempi più ridotti di pagamento rispettoal termine massimo di 120 giorni previsto a pena di decadenza. Nel caso in cui sia stato determinanteper l’aggiudicazione il termine indicato dell’offerente per il pagamento, l’aggiudicatario dovràobbligatoriamente rispettare il termine dallo stesso indicato a pena di decadenza. Alla gara potrannopartecipare tutti gli offerenti le cui offerte saranno ritenute valide e/o efficaci.La gara avrà inizio al termine delle operazioni per l’esame delle offerte, salvo eventuali modificheche verranno tempestivamente comunicate dal professionista delegato al termine dell’apertura dellebuste a tutti gli offerenti presenti personalmente, che siano stati ammessi alla gara.Al riguardo, si precisa quanto segue:In caso di mancata adesione alla gara, se sono state presentate istanze di assegnazione ex art. 588c.p.c. (anche a favore di un terzo secondo il disposto dell’art. 590 bis c.p.c.) – contenenti l’offerta dipagamento di una somma, non soltanto non inferiore al prezzo base stabilito nel presente avviso perl’esperimento della vendita, ma anche alla somma prevista nell’art. 506 I comma c.p.c. (cioè noninferiore alle spese di esecuzione ed ai crediti aventi diritto di prelazione anteriore a quellodell’offerente, somma quest’ultima che potrebbe anche superare il prezzo base dell’esperimento divendita) – e il prezzo indicato nella migliore offerta o nell’offerta presentata per prima è inferiore alprezzo base stabilito nel presente avviso, il Delegato procederà all’assegnazione, senza far luogo allavendita. Diversamente, qualora non siano state presentate istanze di assegnazione o queste nonpossano essere accolte poiché non contenenti i requisiti sopra indicati, il Delegato, ove ritenga chenon vi sia seria possibilità di conseguire un prezzo superiore con una nuova vendita, disporràl’aggiudicazione a favore del migliore offerente, oppure, nel caso di offerte dello stesso valore, afavore di colui che ha presentato l’offerta per primo. Ai fini dell’individuazione della miglioreofferta, il Delegato si atterrà ai seguenti criteri, in ordine graduato: miglior prezzo offerto; entità dellacauzione; i tempi più ridotti di pagamento rispetto al termine massimo di 120 giorni previsto a penadi decadenza. Nel caso in cui sia stato determinante per l’aggiudicazione il termine indicatodall’offerente per il pagamento, l’aggiudicatario dovrà obbligatoriamente rispettare il termine dallostesso indicato a pena di decadenza.In caso di adesione alla gara, l’offerta in aumento non potrà essere inferiore ad € 3.000,00 per ilLOTTO UNO, € 1.000,00 per il LOTTO TRE ed € 500,00 per il LOTTO QUATTRO.Si precisa, altresì, che l’aggiudicazione verrà disposta in favore di colui che avrà presentato l’offertain aumento più elevata, non seguita da ulteriori offerte nell’arco di 2 minuti successivi, fatte salve leprecisazioni per l’eventuale ipotesi di presentazione di istanze di assegnazione. Ed infatti, qualora,all’esito della gara, il prezzo offerto sia inferiore al prezzo base dell’immobile stabilito nell’avviso divendita, il Professionista Delegato disporrà l’aggiudicazione a condizione che non siano statepresentate istanze di assegnazione ai sensi dell’art. 588 c.p.c. (anche a favore di un terzo secondo ildisposto dell’art. 590 bis c.p.c.), contenenti l’offerta di pagamento di una somma, non soltanto noninferiore al prezzo base stabilito nel presente avviso di vendita, ma anche alla somma prevista nell’art.506 I comma c.p.c. (cioè non inferiore alle spese di esecuzione e ai crediti aventi diritto di prelazioneanteriore a quello dell’offerente). Laddove invece il prezzo offerto all’esito della gara sia pari osuperiore al prezzo base dell’immobile stabilito nel presente avviso di vendita, il Delegato disporràl’aggiudicazione, anche in caso di istanze di assegnazione.In caso di presentazione di un’unica offerta valida e/o efficace, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., se essaè pari o superiore al valore del lotto stabilito nel presente avviso di vendita, essa è senz’altro accolta.Se il prezzo offerto è inferiore rispetto al prezzo base del lotto stabilito nel presente avviso di venditain misura non superiore ad un quarto, il professionista delegato disporrà l’aggiudicazione in favoredell’unico offerente, qualora ritenga che non vi sia seria possibilità di conseguire un prezzo superiorecon una nuova vendita e non siano state presentate istanze di assegnazione ai sensi degli artt. 588 e590 bis c.p.c., contenenti l’offerta di pagamento di una somma, non soltanto non inferiore al prezzobase stabilito per l’esperimento di vendita, ma anche alla somma prevista nell’art. 506, comma 1,c.p.c. (cioè non inferiore alle spese di esecuzione e ai crediti aventi diritto di prelazione anteriore aquello dell’offerente).§§§§§Si avverte che nell’ipotesi in cui, in presenza di un’unica offerta di importo inferiore rispetto al prezzobase stabilito nell’avviso di vendita, sia pervenuta istanza di assegnazione dei beni o si ravvisi laconcreta possibilità di vendere ad un prezzo maggiore di quello offerto con un nuovo tentativo divendita, ovvero ancora, in presenza di una pluralità di offerte tutte di importo inferiore al prezzo base,sia pervenuta istanza di assegnazione e gli offerenti non partecipino alla gara, oppure, purpartecipandovi, il prezzo raggiunto sia inferiore a quello base, l’Ufficio si riserva di non far luogo adaggiudicazione.6) Fase successiva all’aggiudicazioneIn caso di aggiudicazione, l’aggiudicatario, entro il termine indicato nell’offerta d’acquisto o, indifetto d’indicazione, entro giorni centoventi dall’aggiudicazione (termine soggetto alla sospensioneferiale dall’1 al 31 agosto), dovrà versare la parte del saldo prezzo di aggiudicazione (dedotta lacauzione), secondo gli importi e le modalità che gli verranno specificati dal professionista delegato,a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato a “PROC ESECUTIVA 826/94 saldo prezzo”con indicazione del lotto aggiudicato, da consegnare al professionista delegato.Entro il medesimo termine massimo di centoventi giorni dalla data di aggiudicazione o nel minortermine indicato nell’offerta di acquisto, dovrà altresì versare i diritti e le spese di trasferimento nellamisura del 15% del prezzo di aggiudicazione, a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato a“PROC ESECUTIVA 826/94 versamento spese” con indicazione del lotto aggiudicato, daconsegnare al professionista delegato.Nell’ipotesi di mancato rispetto dei superiori termini, il Giudice dell’esecuzione dichiarerà ladecadenza dell’aggiudicatario e pronuncerà la perdita della cauzione a titolo di multa, salvo ilrisarcimento del danno ex art. 587 c.p.c.Il Delegato precisa che, solo all’esito dell’esperimento di vendita e tenuto conto dell’imposizionefiscale relativa al trasferimento immobiliare, anche in considerazione delle agevolazioni di acquistoeventualmente richieste dall’aggiudicatario, qualora ritenga evidente che sia sufficiente una sommainferiore alla suddetta soglia prudenziale del 15%, potrà ridurre la misura percentuale delle spese ditrasferimento a carico dell’aggiudicatario. In ogni caso, ove detta somma dovesse risultareinsufficiente, l’aggiudicatario sarà tenuto ad integrarla nella misura comunicatagli dal delegato, entroil termine di quindici giorni dalla predetta comunicazione (da inviarsi a mezzo pec o raccomandataa.r.), pena la decadenza dall’aggiudicazione.Ai sensi dell’art. 585 c.p.c., si fa presente che vi è la possibilità per i partecipanti alle aste di otteneremutui ipotecari per un importo fino ad un massimo del 70%-80% del valore dell’immobile a tassi econdizioni prestabiliti da ogni singola banca e che l’elenco delle banche aderenti a tale iniziativa èdisponibile sul sito www.abi.it. Si invita, pertanto, a contattare la sede delle agenzie o filiali incaricatedalle banche stesse, in relazione alle quali denominazione, ubicazione e recapiti telefonici sonoreperibili presso il sito internet suindicato.7) Il Professionista Delegato precisa che la presentazione dell’offerta e la partecipazione alla venditapresuppongono l’integrale conoscenza dell’ordinanza di delega (così come eventualmente integratae/o modificata con le disposizioni emesse con le circolari dei Giudici dell’esecuzione immobiliarepresso il Tribunale di Palermo), dell’avviso di vendita, della perizia di stima e di ogni altrainformazione inerente alle modalità e condizioni della vendita, nonché lo stato di fatto e di diritto delbene staggito, come desumibili dal fascicolo processuale.8) In ordine alla dotazione o meno degli attestati di qualificazione e di certificazione energetica e allaconformità agli impianti, si rimanda a quanto sul punto eventualmente riportato nella perizia a firmadell’esperto stimatore, con espressa avvertenza che resta a carico dell’aggiudicatario, a tal finedichiaratosi edotto in seno all’offerta dei contenuti dell’ordinanza di vendita e delle descrizionicontenute nell’elaborato peritale in ordine agli impianti ed avendo esplicitamente dispensato dallarelativa produzione la procedura esecutiva, l’onere di dotare l’immobile sia della certificazionerelativa alla conformità degli stessi alle norme di sicurezza che della certificazione/attestato diqualificazione energetica.9) Regolarità urbanistica ed ediliziaCon riferimento alla vigente normativa urbanistica ed edilizia, si rimanda alla relazione di stimapredisposta dall’esperto, geom. Salvatore Caravello, ove è stato rilevato quanto segue:“4 – LICEITÀ DELLE COSTRUZIONI Le tre costruzioni ubicate in via Procida e via Giardina n° 3/ae n° 5, secondo l’attuale strumento urbanistico del Comune di Villafrati, ricadono in zona “B”, nellaquale la realizzazione di edifici è regolamentata dalle norme urbanistiche contenute nel “Certificatodi destinazione urbanistica” allegato sotto la lettera “G”. Le suddette costruzioni sono staterealizzate in assenza delle dovute permessualità e per tale motivo l’esecutato XXXXXXXXXXXXXXXX ha presentato domanda di “Sanatoria Edilizia” di cui si allega fotocopia sotto la lettera“H”, limitatamente al solo edificio sito in via Procida, mentre per quelli in via Giardina non è statapresentata alcuna domanda in tale senso”.Tale edificio occupa porzioni delle particelle 724/B e 724/A di proprietà di soggetto terzo estraneo alpresente procedimento, rispettivamente per 35 mq. e 5 mq circa, come rilevato nella C.T.U. in atti.L’aggiudicatario potrà, ricorrendone i presupposti, avvalersi delle disposizioni di cui all’art. 46,comma V, del T.U. 6/6/2001, n. 380 e di cui all’art. 40, comma VI, della legge 28/2/1985, n. 47.La relazione su citata potrà essere consultata dagli interessati sui siti internetwww.portalevenditepubbliche.giustizia.it, www.astegiudiziarie.it, www.immobiliare.it e sui portalicollegati al servizio Aste-Click offerto dal Gruppo Edicom.10) L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto, di diritto ed urbanistico in cui si trova,meglio e più specificatamente descritto nella relazione del perito in atti, alla quale si fa espressoriferimento, con tutti i relativi diritti ed obblighi, pertinenze, accessioni, dipendenze, vincoli, ragionied azioni, servitù attive e passive; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misuranon potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita forzatanon è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essererevocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità odifformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere – ivi compresi, ad esempio, quelli urbanisticiovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spesecondominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore – per qualsiasi motivonon considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati nella perizia, non potranno dar luogoad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nellavalutazione dei beni e nella determinazione del prezzo.11) Il lotto sarà trasferito libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti, secondoquanto disposto dall’art. 586 c.p.c. Sono a carico dell’aggiudicatario o dell’assegnatario la metà delcompenso spettante al Delegato per la fase di trasferimento del bene (che verrà liquidato dal Giudicedell’esecuzione al momento del deposito del decreto di trasferimento), nonché le relative spesegenerali (nella misura di legge), oneri fiscali e previdenziali e le spese effettivamente sostenute perl’esecuzione delle formalità di registrazione, trascrizione e voltura catastale e l’imposta sul valoreaggiunto, ove dovuta. Sono, invece, a carico della procedura le spese necessarie alla cancellazionedelle trascrizioni e iscrizioni gravanti sull’immobile trasferito.In presenza di giustificati motivi il compenso a carico dell’aggiudicatario o dell’assegnatario potràessere determinato dal G.E. in misura diversa da quella prevista dal periodo precedente.12) Visite degli immobiliPer maggiori informazioni rivolgersi al Custode Giudiziario Notaio Letizia Russo, contattandolotelefonicamente nei giorni e negli orari di ricevimento o tramite e-mail (tel. 0915082017 – cel.3205708686 – 3278692544 – fax 0918772253 – email siciliacustodie@gmail.com – pecassistenti.aspep@certypec.it).Si precisa che eventuali richieste di visita al compendio immobiliare posto in vendita potranno essereeffettuate tramite il Portale delle Vendite Pubbliche (http://venditepubbliche.giustizia.it), attraversola funzione “PRENOTA VISITA IMMOBILE” presente nel dettaglio di ogni annuncio ivi pubblicato.Si precisa infine che le visite saranno consentite esclusivamente nel rispetto delle prescrizionidi cui alla circolare n. 5/2020 emessa dai Giudici della Sesta Sezione Civile – EsecuzioniImmobiliari – del Tribunale di Palermo in data 24/9/2020 che qui di seguito si indicano:- la visita sarà consentita esclusivamente alla persona che ha presentato la relativa richiesta e con lapartecipazione di un solo accompagnatore;- l’interessato e l’eventuale accompagnatore dovranno rispettare rigorosamente l’orario di visitacomunicato dal Custode e munirsi a propria cura di mascherina e gel igienizzante per le mani o guantimonouso;- l’interessato e l’eventuale accompagnatore dovranno dichiarare su apposito modulo fornito dalcustode, di non essere a conoscenza di una propria positività al Covid 19, di non essere in attosottoposti a misure di isolamento e di non presentare sintomi riconducibili al Covid 19;- la visita dovrà svolgersi mantenendo la distanza interpersonale di almeno un metro e alla costantepresenza del custode giudiziario o del suo delegato; inoltre ai visitatori non è consentito spostarsiautonomamente da un ambiente all’altro e toccare le superfici (quali, a titolo esemplificativo, arredi,porte, finestre e maniglie);- il mancato rispetto delle suddette prescrizioni legittimerà il custode a negare l’accesso al visitatore.13) Ove l’immobile aggiudicato sia occupato dal debitore o da terzi in difetto di titolo opponibile allaprocedura, l’aggiudicatario, con dichiarazione da riportare a verbale di vendita, può richiedernela liberazione a cura del Custode Giudiziario, con avvertimento che, in difetto, quest’ultimo siintenderà esonerato dal provvedere alla liberazione. Si sottolinea che la richiesta di liberazione a curadella custodia dovrà pervenire entro e non oltre la chiusura della vendita.14) La vendita è soggetta alle forme di pubblicità previste dalla legge e di quelle ulteriormenteindicate nell’ordinanza di delega e successive integrazioni. A tal fine copia del presente avviso verràpubblicata sul Portale delle Vendite Pubbliche, nonché – unitamente alla relazione di stima, completadi planimetrie e fotografie del compendio immobiliare pignorato – sui siti internetwww.portalevenditepubbliche.giustizia.it, www.astegiudiziarie.it, www.immobiliare.it e sui portalicollegati al servizio Aste-Click offerto dal Gruppo Edicom.15) In ottemperanza a quanto disposto in seno all’ordinanza di delega, il presente avviso di venditaviene comunicato ai creditori e notificato al debitore esecutato, nonché, ove sussistenti, ai creditoriiscritti non intervenuti, ai comproprietari, ai coniugi separati o divorziati assegnatari dell’immobile.Palermo, 19 luglio 2022Il Professionista DelegatoNotaio Letizia Russo

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.immobiliare.it/annunci/97685004/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.